Google+ Followers

Pages

mercoledì 28 gennaio 2009

Finirà la quarantena? (2°parte)

No, non finirà! Ieri sera, piena di speranze, entro dal gine sorridente:
"Buona sera dottore"
"Salve, come andiamo?"
"Benissimo, nessun dolore, mi sento proprio bene, la bimba si muove. Cmq è stata dura ...ho il sedere piatto, la schiena a pezzi, e non dormo bene (non facendo niente tutto il giorno!!)"
"Ah si?, la cosa non mi tocca prorio (mi dice sogghignando!!); andiamo a vedere ocme va sù.."
Salgo sul lettino, comincia con i vari controlli e poi finalmente si vede la pupa, sempre cefalica, 1° sospiro di sollievo; controlla le varie misure, si sofferma sul femore e poi guarda mio marito:
"E' cresciuta" dice con aria soddisfatta, 2° sospiro di sollievo. Poi controlla la circonferenza cranica, addome e poi la flussimetria...
"Va meglio, si va meglio, è cresciuta e sta meglio!" 3° sospiro di sollievo ( io intanto mi stavo già organizzando per l'indomani..lavoro, spesa, commissioni e...NIENTE.
"Signora, non è che perchè va meglio ora sciallala, ancora 15 giorni di riposo, almeno e poi ci rivediamo" non sono scoppiata a piangere per poco ma dire che avevo gli occhi lucidi non rende l'idea. Ora: la salute della bimba viene prima di tutto, qui non ci piove, ma santo cielo sono stata in formissima per tutta la gravidanza, mai avuto nulla di nulla, e ora mi tocca stare immobile a casa, il che vuol dire:
  • avere la suocera a casa per pranzo dal martedì al giovedì (santa donna, per fortuna ci vado d'accordissimo).
  • farsi stirare la roba (sempre dallasanta suocera).
  • avere una donna che mi fa le pulizie 1 volta alla settimana (brava e affidabile, ma pur sempre un'altra persona in giro per casa.
  • avere mia cognata che prepara la cena e la porta a casa, anche quando fanno la pizza in casa (mio cognato è il re della pizza!!).
  • non poter andare in negozio, e sentire il marito che quando torna a casa è una iena perchè i clienti lo stressano elui, giustamente, si deve occupare della sua attivutà principale.
  • ultimo ma non meno importante, ridursi ad una larva in casa.

Penso possa bastare, no? Scherzi a parte, sono contenta che la bimba stia bene, era la cosa che mi preoccupava di più, però diciamo che speravo di poter tornare alla normalità, tutto lì. E' che mi sento inutile qui a casa, avrei un sacco di cose da fare, in casa, al lavoro, e poi tutto per la bimba, perchè, sia per scaramanzia sia perchè era ancora presto, non ho comprato nulla, tranne la carrozzina e il lettino; quindi, datemi della pazza egoista, ma sabato, se riesco, andrò a fare la famosa lista, un minimo mi tocca farla (troppi parenti), a comprare l'occorrente per l'ospedale e..un minimo di cambi per la piccola...non posso mica mandare mio marito (l'ultima volta che l'ho mandato a fare la spesa ha usato la video chiamata perchè non sapeva quale fosse il detersivo per la lavatrice!!!)

0 commenti: