Google+ Followers

Pages

mercoledì 14 settembre 2011

L'ho fatto!


Lo so, è una cosa che non di DEVE fare.
Abbiamo portato la topolina all'asilo (scuola materna) e come fa dall'inizio, 1 settimana, piange quando entriamo, poi siamo andati al lavoro; mi sono accorta di aver lasciato il cell e casa e vado a prenderlo. Mi dico passo da casa e vado a spiare Ginevra, tanto non mi vede, così magari mi tranquillizzo!
Meglio se non andavo, dopo 10 minuti stava ancora piangendo mammaaa, papà, dov'è la mia mamma? Ora ho un groppone in gola, a mio marito non l'ho detto se no se la va a prendere subito, peggio di me. Cavoli mi si è stretto il cuore, stellina mia.

venerdì 9 settembre 2011

Posso non partecipare?


Devo partecipare…ma quanto sono belli? noi, anzi io ho scelto la sirenetta, carinissimo.
Vediamo! Ecco qui come fare.

giovedì 1 settembre 2011

Primo giorno di asilo!


Rieccoci qui…oggi primo giorno di scuola materna!!!
Mamma mia tutti i papà e tutte le lemma erano impacciati, con l'occhietto lucido ed emozionatissimi!
Per un paio di giorni la topolina farà dalle 9.00 alle 11.00…ma secondo voi papy ha resistito? no alle 10.20 eravamo già dal cancello e la topina, insieme ad altri 6 bambini piangeva, stellina.
Cmq quando le abbiamo chiesto se si era divertita ha risposto di si, e torniamo domani di nuovo si! Vedremo domani come andrà, speriamo che si abitui e capisco che la scuola è un bel posto dove divertirsi, giocare ed imparare!

mercoledì 29 giugno 2011

Allucinante!!


Questa la devo proprio raccontare, ho le lacrime agli occhi dal ridere!
Ginevra si sveglia e c'è mia suocera a casa; quando la vede le dice :
"nonna via, cudi potta, dommo" ( Nonna vai via e chiudi la porta, io dormo!)

Tremenda! Si è trasformata dalla settimana scorsa in una pantegana! Terrible two?
Urla strilla, si butta per terra, ti sfida è un continuo nooooooo sempre e comunque.
Armiamoci di pazienza, peccato che non la vendano a palate al supermercato! sigh!

God save us!

mercoledì 1 giugno 2011

Errore


veramente il post precedente si riferisce a giovedì scorso, ero convinta di averlo pubblicato, boh.
Cmq per il momento tutto procede bene, lunedì il brutt è tornato al lavoro e tutti quelli intorno a noi, i più stretti, si sono accorti subito che parla "normalmente".
Speriamo continui!!

giovedì 26 maggio 2011

Siamo tornati

Eccoci, siamo tornati oggi alle 18.
Tutto bene han detto, l'operazione è riuscita perfettamente, ora aspettiamo i controlli per essere sicuri (cè un 1% di possibilità) che il buchino, forame ovale pervio, sia chiuso.
incrociamo le dita.
il mio amore ha fumato solo 1 e dico 1 sola sigaretta in 2 giorni, speriamo smetta, se vuole può…vedremo.
Cmq sono sopravvissuta ad un viaggio di 3 ore , casa - Milano, sola con il suocero e guidavo io!!!
Scherzi a parte, il Brutt sembra non biascicare più quando parla, sembra, dobbiamo solo aspettare.
Sperem!!!

mercoledì 11 maggio 2011

il 25.

Ecco, finalmente abbiamo la data, il 25 lo operano.
Il 24 andiamo a Milano, lo ricoverano e gli fanno tutte le analisi, il 25 lo operano e il giorno dopo si torna già a casa.
Non vedo, finalmente, non ne posso più.
Sì perchè io e lui non ci capiamo più, sarà l'ansia, la paura ma è diventato intrattabile, è aggressivo, prepotente, tutti ce l'hanno con lu e lui ce l'ha con tutti.
Ha bisticciato con la vicina di casa per la musica troppo alta (mah) l'unica domenica che lui è rimasto solo a casa.

Quando parliamo i toni non sono mai calmi, sembra che parliamo due lingue diverse.
Oggi l'ennesimo bisticcio, cose brutte rinfacciate, cose passate, urla e strilli e io non ne posso più e l'ho detto chiaro e tondo : "dopo l'operazione o torni la persona che eri , con i tuoi pregi e difetti, o tra noi finisce tutto".
Sono davvero stanca, non sto bene così, non lo riconosco e non mi piace la piega che sta prendendo la nostra vita.

Avevamo, abbiamo dei sogni, perchè ne abbiamo parlato nemmeno tanto tempo fa, eppure sembra svanire tutto e mi viene una rabbia.
Diciamo che non è proprio un bel periodo, la salute sta toccando un pochino tutti, cioè anche mio suocero sta facendo una serie di controlli per un nodulo in gola, dicono che dovrebbe essere tutto ok…dovrebbe. Aspettiamo e vediamo.
Scusate lo sfogo ma dovevo "parlare" con qualcuno e al momento ho solo il blog.

martedì 15 marzo 2011

Auguri amore mio!


Oggi la mia topolina ha compiuto 2 anni!!!
Mamma mia quanti cambiamenti...è una donnina ormai.
Mi fa impazzire, ogni cosa di lei mi fa impazzire, ogni sguardo, ogni smorfia, ogni gesto, tutto!
Anche quando fa la testarda e non ascolta, io LA ADORO, LA AMO!

Mi sta dando tante di quelle gioie che non avrei mai immaginato.
Anche e soprattutto in questo periodo basta un suo piccolo sorriso o un "mammaaa" e mi torna subito il sorriso.

Tutte le mamme lo sanno, non ci sono parole per descrivere tutto ciò che ti da un figlio, ti riempie il cuore, la vita, di gioia, amore, serenità felicità.

Grazie amore mio!
Papà e Mamma


lunedì 7 marzo 2011

Non ci sono parole.

Questo è davvero un brutto periodo, oggi abbiamo fatto un'altra visita dal cardiologo che ha confermato quanto ci aveva già detto , mio marito è da operare, a Milano o Parma, da uno che fa solo ed esclusivamente questo tipo di operazioni.
E vabbè, speriamo bene.

Nel giro di 2 giorni due persone mi hanno detto la stessa cosa, mio papà ha un tumore alla prostata, già operato, preso tardi.
Questo è tutto quello che so. Io con la mia famiglia non parlo da ormai 3 anni o poco più.
Li vedo tutti giorni o quasi perchè sono vicini di negozio, è tremendo ma ormai sono abituata.
ultimamente avevo visto mio padre in tuta e cappello, e mi era sembrat strano, lui con la tuta, mai visto e il cappello solo per portare a far ppipì il cane.
Però non gli ho dato troppo peso.

Ora, io non so cosa fare. per me tumore = morte.
E' morta sua sorella che non aveva nemmeno 40 anni, è morta la figlia pochi anni dopo, 18 anni.
Ho paura, ho un peso dentro, lo chiamo, vado o non vado?
Non è semplice, intanto perchè so che mi troverei un portone chiuso in faccia e poi perchè non ho il coraggio di affrontare mia mamma.
I miei problemi sono con lei, non ci capiamo, non ci siamo mai capite, ho paura di ricominciare tutto da capo, le liti, i bisticci, lei ha un carattere forte e io non ho mai reagito, salvo quando me ne sono andata da casa. E' stata durissima continuare a vivere la mia vita ma ci sono riuscita, ora sono più forte, ma al pensiero di affrontarla sono una debole, ho paura.

Poi penso a mio padre, vorrei dirgli solo un semplice ti voglio bene, vorrei che conoscesse sua nipote, so che potrebbe darle tantissimo amore, come ne ha sempre dato a me.

Nonostante tutto quello che gli han fatto, mio marito mi ha detto di andare, perchè non devo aver rimpianti, è mio padre, di portarli la bambina e di dirle è tua nipote.